03 Dicembre 2016
Un maiale volteggia tra le ciminiere di un impianto: il cielo è grigio di fumo ma anche illuminato dalla luce del tramonto.A Londra, esattamente 40 anni fa oggi, iniziava lo shooting fotografico per la copertina di Animals dei Pink Floyd, il loro disco forse più politico e sicuramente calato nell’Inghilterra operaia di fine anni Settanta. Roger Waters, nel suo delirio di genio e onnipotenza, è già predominante nei meccanismi della band ed escogita l’immagine per rappresentare il concept del disco. La centrale elettrica di Battersea è lo scenario perfetto: costruito apposta, il maiale rosa gigante viene gonfiato e assicurato ai cavi, ma non c’è vento a sufficienza. Il cecchino, assoldato per eventuali problemi, si rivela quindi inutile.Nel secondo giorno di shooting, invece, il vento troppo forte rompe i cavi: il maiale si invola in cielo, ma il cecchino che avrebbe dovuto abbatterlo non è più disponibile. Plana fuori Londra e atterra nella campagna del Kent, dove viene ritrovato da un agricoltore, a quanto pare furioso perché gli aveva spaventato le mucche.D’altronde, grande ispirazione per Animals era La fattoria degli animali di Orwell: l’importanza dei maiali era – si può proprio dire – nell’aria. - fonte: http://caterpillar.blog.rai.it
30 Novembre 2016
Il 30 novembre del 1979 veniva pubblicato “The Wall”, il doppio album dei Pink Floyd – il loro undicesimo – e anche l’ultimo loro album di studio in cui figura la formazione David Gilmour/Roger Waters/Richard Wright e Nick Mason, prima del “licenziamento” di Wright. Diede origine a un imponente tour e a un film, “The Wall”, uscito nel 1982, diretto da Alan Parker e interpretato da Bob Geldof. Benché nei mesi successivi all’uscita il brano di maggior successo fra i 26 del doppio album sia stato “Another brick in the wall – Part 2”, alla lunga distanza la canzone che si è conquistata la vita più duratura è “Comfortably numb”, anche grazie alle molte cover che ne sono state realizzate nel tempo.
[CONTINUA]

- fonte: http://www.rockol.it/